Archivio delle News

13/03/2014 - On line la relazione semestrale con la quale il Procuratore Salvi espone i risultati dell'Ufficio nel secondo semestre 2013

Nella relazione riguardante l’andamento dell’Ufficio nel secondo semestre del 2013, il Procuratore Salvi, dopo aver sottolineato che le risorse finanziarie e di personale previste per l’Ufficio appaiono molto limitate, indica tra i prossimi obiettivi da raggiungere la predisposizione del bilancio sociale, in grado di fornire ai cittadini una corretta informazione sul funzionamento dell’Ufficio, dalle singole indagini, sino all’impiego delle risorse. Ulteriore obiettivo indicato dal Procuratore è quello che riguarda l’estensione del meccanismo di acquisizione informatica delle notizie di reato, secondo un modello già positivamente impiegato per le notizie provenienti dall’INPS. Si conferma il dato positivo della riduzione delle pendenze, strumentale ad una efficace e corretta realizzazione dei fini istituzionali, con l’eccezione dei procedimenti mod. 45, relativi a fatti non costituenti reato, per i quali si è avuto un incremento. Positivo anche il funzionamento della SAS, impegnata in questa fase a risolvere alcuni problemi di assestamento. In tema di effettività della sanzione penale, si confermano i risultati ampiamente positivi dell’Ufficio Esecuzioni e deve sottolinearsi l’operatività dell’Ufficio Demolizioni, che ha dato avvio ad un programma sistematico di demolizioni, attraverso la stipula di protocolli con le amministrazioni comunali. Relativamente all’organizzazione delle segreterie l’innovazione principale è consistita nell’istituzione ed entrata in funzione dello Sportello Unico, che garantisce agli interessati il rilascio delle certificazioni di competenza della Procura. A tal fine sono stati anche stipulati accordi con i Comuni, finalizzati alla istituzione di sportelli della Procura presso gli Uffici comunali.


In merito alla situazione carceraria si conferma la riduzione del sovraffollamento, anche grazie al buon funzionamento del meccanismo delle direttissime, con benefici per gli arrestati, ma anche per l’Ufficio GIP in termini di riduzione delle udienze di convalida. Inoltre i lavori di ristrutturazione dell’ex Reparto Nicito e sono stati quasi ultimati e nel giro di poche settimane potrà entrare in funzione. In tema di riduzione delle spese si conferma il calo dei costi per le intercettazioni attraverso l’individuazione di quattro ulteriori server rispetto all’unico prima disponibile.


In materia di lotta alla criminalità organizzata, ottimi i risultati ottenuti dalla D.D.A., sia in fase investigativa che nel dibattimento ed anche in tema di misure di prevenzione, come riconosciuto nella relazione del P.N.A. In tale contesto viene segnalata l’istituzione di un apposito gruppo finalizzato al contrasto dell’immigrazione clandestina, che ha realizzato un protocollo, successivamente esteso ad altre Procure.


Le modifiche organizzative introdotte hanno consentito di ottenere risultati importanti anche da parte dei gruppi specializzati, sia in fase investigativa che processuale. Inoltre, viene confermata la grande rilevanza del contributo fornito all’Ufficio di Procura dai VPO e dal personale di Polizia Giudiziaria.


Clicca qui sotto per la relazione integrale in formato pdf


Consuntivo II semestre 2013 (2)