Servizi


Comunicazione ex art. 335 c.p.p delle iscrizioni nel registro delle notizie di reato

Informazioni Generali

La comunicazione delle iscrizioni nel registro delle notizie di reato consente di conoscere, ai soggetti previsti dall’art. 335 cp.p., le iscrizioni a carico di una persona per fatti di rilevanza penale.

La comunicazione può essere rilasciata dopo aver ottenuto la relativa autorizzazione da parte del P.M., ove prevista.


 

Chi può chiederlo

L'interessato (persona sottoposta ad indagini), la persona offesa (chi ha ricevuto un danno dal presunto reato), i rispettivi difensori.

Modalità di presentazione dell'istanza

L'istanza ex 335 C.P.P. si presenta tramite inserimento del diretto interessato allo sportello telematico situato nella stanza n. 5 bis , piano terra, di Piazza Verga - Ufficio TIAP. 

Il 15 maggio 2013 è entrato in funzione il c.d. sportello telematico per la richiesta ed il rilascio delle comunicazioni ex art. 335 c.p.p. .
Esso permette due ulteriori modalità di accesso al servizio: 
1. Gli avvocati iscritti al Foro di Catania, dotati del dispositivo di firma digitale rilasciato dall’Ordine degli Avvocati di Catania, possono effettuare l’accesso al portale dei servizi telematici della Procura della Repubblica di Catania, per presentare istanza ex art. 335 c.p.p. ed ottenere, allo scadere di 7 giorni, il rilascio della comunicazione, tramite posta elettronica certificata (p.e.c.); 
2. Gli utenti privati, possono accedere ai servizi online della Procura della Repubblica di Catania, previa registrazione al portale e successivamente presentare istanza ex art. 335 c.p.p. . In tali casi l’istanza vale solo come prenotazione per ottenere, allo scadere dei 7 giorni, il rilascio della comunicazione, la quale dovrà essere ritirata allo sportello previa identificazione del richiedente. 
Gli utenti, in generale, possono avvalersi dello sportello fisico per monitorare lo stato di lavorazione della propria istanza tramite l’uso di un lettore di codice a barre.
 
 

Cosa serve

L'istanza viene regolarizzata al momento del ritiro della comunicazione, tramite sottoscrizione dell'interessato ed allegando copia di un documento di indentità non scaduto, ed eventuale delega.
I richiedenti saranno avvisati tramite email dell'avvenuto rilascio dell'attestazione che dovrà essere ritirata allo Sportello Unico previa identificazione del richiedente. La email che avvisa l'utente che la richiesta è evasa indicherà i documenti necessari per il ritiro. 

Non sono dovuti bolli nè diritti.